Cosa c'e da fare subito dopo aver installato Joomla. 12 passi indispensabili da compiere.

Ogni volta, che viene creato un nuovo sito in Joomla, dopo istallazione della CMS si dovrebbe fare la stessa procedura. E qui non dipende dal tipo di sito. Può essere un negozio, portale, blog, sito di rappresentanza on-line. In ogni caso, lo stesso si dovrebbero fare gli stessi uguali manipolazioni. In questo articolo vi indicherò 12 azioni che dovete fare subito dopo l'installazione di Joomla.

Cosa devi fare dopo aver instalato CMS Joomla. 

Ok avete scaricato CMS Joomla e installato sul vostro hosting. Avete l’accesso alla zona di administratore e dopo aver eliminato la cartella di installazione si passa alla frontend ciò e alla pagina iniziale del nostro nuovo sito web.

1

Passo 1: Verificare la disponibilità di scrittura in tutte le cartelle di  Joomla.

Spesso hosting che avete utilizzato per installazione di Joomla, configurato in modo tale che Joomla non ha il permesso di scrivere / modificare qualcosa al interno delle proprie cartelle. Questo è un problema interessante. Da un lato, il sito sembra funzionare bene, ma d'altra parte costantemente si ottengono degli errori durante l'installazione estensioni o tentazioni di salvare la configurazione. Già in questa fase, alcuni nuovi arrivati ​​vorrebbero mandare Joomla in quel paese con le parole: "Che cavolo di CMS !!!". In realtà qui nessuna colpa di CMS. Ovviamente ci si domanda perché gli sviluppatori di Joomla non l’hanno insegnato di rimediare questa inconvenienza. Per adesso Joomla non e in gradò in maniera automatica risolvere questa problema.

Cosa fare?

Nel menu di amministrazione, andiamo su: Sistema -> Informazioni sul sistema

2

QUINDI, APRIRE LA SCHEDA DIRECTORY PERMISSIONS.

3

Tutti gli elementi nella colonna Stato dovrebbero essere scrivibili (verdi). Se qualche elemento è contrassegnato in rosso, quindi Joomla non ha il permesso di scrivere all’interno. Questo è un problema di hosting. Dovete scrivere una lettera al reparto tecnico e indicare la cosa. Di solito viene risolto molto rapidamente.

Passo 2: Chiudere il sito al momento dello sviluppo.

Sembra essere una cosa banale, ma scommetto che molti non la fanno. Subito dopo l'installazione del sito è necessario spegnerlo. Questo per garantire che i motori di ricerca e gli altri utenti di Internet non vengono al sito finche è in fase di sviluppo. Quest’ azione è irrilevante nel caso se si sta eseguendo sviluppo del sito sul server locale. Ma se il sito è disponibile su Internet non pensare che i motori di ricerca non lo troveranno. La pratica dimostra che trovano. E iniziano a indicizzarlo con i contenuti standard che vi sono. Cominciare a dubitare del sito prima del lancio.

Mi auguro che le conseguenze di un tale negligenza si capiscono. Gli sviluppatori delle nuove versioni di Joomla hanno inserito quest’ opzione come default alla prima installazione della CMS impostato in modo che il sito è disabilitato. Se il sito è stata attivato, non dimenticare di spegnere nuovamente nelle impostazioni di Joomla. Sistema -> Impostazioni generali -> Sito off (offline).

Passo 3: Instalare lingua italiana

Lingua inglese - è certamente buona, ma sarebbe molto meglio se Joomla parlasse anche italiano. Nelle nuove versioni di CMS Joomla ci sono tutte le lingue e possono essere installati direttamente dal pannello di amministrazione. Non tutti sanno questo, e cominciano cercare su Internet localizzazione voluta.

Cosa dovrei fare?

Nel menu di amministrazione, vai a: Estensioni -> Gestione lingua e lingua Manager, fare clic sul pulsante Installa lingua.

4

Verdrai un elenco che contiene un sacco di lingue. Per trovare rapidamente tra di loro italiano, scrivere nella barra di ricerca italian e premere il tasto di ricerca.

5

Da un lungo elenco rimarrà solo la nostra lingua cercata . Selezionare la lingua desiderata e fare clic su Installa. Lingua verrà installata e andando di nuovo nelle Estensioni -> Gestione lingua, la vedremo nella lista di lingue disponibili.

Successivamente, è necessario installare la lingua italiana come predefinita. In Estensioni -> Gestione lingue, selezionarlo e fare clic sul pulsante Default.

!!! Questo deve essere fatto per le schede INSTALLED – SITE e INSTALLED – ADMINISTRATOR

6

Dopo questo Joomla comincia parlare italiano. Se la lingua non si è cambiata allora basta uscire dalla zona di admin e entrare di nuovo.

Ma non è tutto. Ora vai alla scheda Lingue del Contenuto:

7

Vediamo di selezionare Italiano se non e stato selezionato in automatico e deselezionare inglese.

 

9

Una volta fatto, vediamo che  italiano appare diventa la lingua predefenita del contenuto.

In linea di principio, la scelta di una lingua per il contenuti può essere ignorato, ma in questo caso se il vostro sito nel futuro avrà bisogno di diventare multi-linguale, dovete essere pronti per alcuni problemi.

Passo 4: Rinominare il file htaccess.txt in .htaccess nella cartella di instalazione  Joomla

Questa azione è necessaria per poter abilitare l’ utilizzo di SEF-link.

Come impostare link umani in joomla

Oggi raramente che potresti vedere un sito senza di loro, per cio questa azione la dovrete fare lo stesso prima o poi. Meglio fare immediatamente.

Cosa dovrei fare?

Andare sulla cartella principale del sito con aiuto di qualsiasi FTP-manager. Troviamo lì il file htaccess.txt e cambiamo il suo nome in .htaccess.

Se si sta lavorando su server locale sotto Windows, rinominare questo fail direttamente in Esplora nelle risorse di Windows non funzionerà. Windows non consente creare dei fail senza alcun nome (punto separa il nome del file e l'estensione. Nel caso del nome del file .htaccess è vuoto). In questo caso, utilizzare qualsiasi file manager, ad esempio Total Commander o Far.

Passo 5: Creare un www-redirect.

Un altro piccolo ma brutto problema di Joomla sta nel fatto che per default la stessa pagina del sito si apre come con www, e senza di essa. Ad esempio, è possibile rivolgersi a pagina www.ioeweb.it e ioeweb.it. In entrambi i casi, la pagina si apre con l'indirizzo specificato. Queste pagine sono doppie e non fa ben sperare in termini di ottimizzazione dei motori di ricerca.

Cosa dovrei fare?

Leggere e seguire la procedura per questo caso: come rimuovere le pagine duplicati con "www"  .

Passo 6: Impostare tutte le impostazioni generali di Joomla.

Subito dopo l'installazione di Joomla e l'attuazione dei cinque passaggi precedenti, si dovrebbe andare alle impostazioni generali Joomla (Sistema -> Preferenze), riga per riga leggere tutte su tutte le schede, e subito cambiare tutto il necessario. Ancora una volta ripeto: subito!

Potrei scommettere che non ci sono programmatori web che utilizzando Joomla, che dopo aver concluso il lavoro su un nuovo sito riportando tutti i impostazioni principali non avrebbero almeno una volta dimenticato di indicare i meta-dati. Si pensa che sia una cosa che si capisce da se ma un minuto dopo si dimentica. Sembrerebbe che cosa potrebbe essere più facile di andare nelle impostazioni e impostare la descrizione meta del tuo sito. Si pensa: "Dai, descrivo dopo." Non si riempe fino a che qualcuno non te la ficcare il naso. Come dice il proverbio: "Non c'è nulla di più permanente che una cosa temporanea." In questo caso funziona al 100%. Se non sai cosa si deve specificare in un riga particolare, poi lasciare come è. Ma se si sa o si possa scoprire subito, non chiudere questa finestra finché non vengono riempiti tutte le righe .

Immediatamente consiglio di impostare la durata della sessione di 30-120 minuti. 15 minuti è molto poco, e ancora una volta, immettendo il nome utente e la password per accedere al pannello di amministrazione, sono sicuro che vi lamenterete, ma non andrete nelle impostazioni generali per cambiare la durata della sessione. Come Mai? Perché non c'è nulla di più permanente di una cosa temporanea .

Passo 7: Visualizzare le posizioni dei moduli sul browser in uso.

Se stai facendo un sito web da solo su Joomla, allora questa azione faciliterà notevolmente la tua vita. Già e non tutti sanno che è possibile visualizzare le posizioni dei moduli Joomla, che contiene il template scelto. Abbastanza aggiungere all'URL del sito /?tp= 1 e sulla pagina verranno visualizzati le posizioni dei moduli. Per motivi di sicurezza, nelle ultime versioni di Joomla, questa funzione è disabilitata di default.

Cosa dovrei fare?

Vai a Estensioni -> Template Manager -> Impostazioni e Opzioni di visualizzazione posizioni modulo impostato su Enabled.

Successivamente, sul sito potrai vedere tutte le posizioni di moduli:

2120

Fase 8: Installare e configurare l'editor JCE.

Editore predefinito di Joomla e TinyMCE, che è impostato di default in Joomla diciamo la verita e molto debole. Se avete installato è state usando l'editor JCE, la differenza si nota subito. Vorei spendere due parole sulla questione della necessità di installare JCE. Sì il cliente, non conosce abbastanza bene CMS Joomla, potrebbe non indicare nelle specifiche prescrizioni qualcosa riguardo l'editor visuale, il che significa che in questa materia, è possibile lasciare tutte le impostazioni di default . Ma dirò questo: anche se si crea un sito sul ordine, JCE installerete lo stesso in primo luogo per se stessi. Come Mai? Perché non appena si tratterà di dover creare un materiale utilizzando un editor visuale, il tempo speso per l'installazione di JCE, sarà rimborsato con gli interessi.

Cosa dovrei fare?

Vai alle Estensioni -> Gestione estensioni.

Fare clic su buttone per agiungere la sceda  "Installa fromWEB"

10

Dovrebbe apparire una nuova sceda che ci da la possibilita di instalare qualsiasi estensione dal veb, ma potrebbe essere come  è sucesso nel mio caso.

12

In questo caso seguendio il link passiamo ad un altra pagina

13

Digitiamo nella ricerca il nome della estensione che cerchiamo e premere GO

14

Dopo aver trovato estensione o componente cercato lo scariciamo sul nostro computer

15

16

Dopo aver instalato nel nostro caso JCE dobiamo selezionarlo nelle impostazioni generali del sito come editore preferito

18

Circa impostazioni dell'EditorJCE non scrivo niente perché è un oggetto di un intero articolo o una serie di articoli a parte. Posso solo dire che le impostazioni standard sono molto adatti per la maggior parte dei siti e JCE può essere utilizzato subito dopo l'installazione.

19

Passo 9: Installare e configurare il componente di backup Akeeba Backup.

Mai trascurare Backup. Anche nelle fase iniziali. Soprattutto nella fase di sviluppo del sito. Durante i miei tanti anni di lavoro con Joomla ho riletto un sacco di varie domande e risposte su forum. Domanda tipica: "ho installato questa estensione, e il sito ha smesso di funzionare.

Cosa devo fare? "Si verifica molto, molto spesso. Accade così che una azione sconsiderata casuale di web-master richiede molte ore per ripristino del sito . La maggior parte del tempo speso si spende per capire e trovare il problema. Avere a portata di mano un backup del sito, da la possibilita  di ripristinare il sito in un paio di minuti, facendo un paio di clic.

Particolarmente utile per il backup e il recupero icomponente  Akeeba Backup. Non pensare che sto facendo la pubblicità . Gli sviluppatori sono davvero stati bravi. Un gran numero di impostazioni, la possibilità di eseguire backup , il restauro del sito da qualsiasi backup in un paio di clic. Il componente ha una versione gratuita e quella a pagamento.

Tutto quanto sopra descritto è disponibile nella versione gratuita. Ma pagando otterrete ancora di più. Per me, il suo principale vantaggio - la possibilità di creare automaticamente copie di backup nei servizi cloud, come Googol che offrono 10 GB gratis per account. Numero illimitato di account. Una volta definita la configurazione di Akeeba Backup, è possibile chiudere completamente il tema di backup e non pensare a loro fino al giorno di n. Più dettagliato su questo splendido componente di backup e la sua possibilità di salvare le copie nei servizi di nuvola parlerò in qualche altro articolo.

Passo 10: Modificare indirizzo di entrata nel panello amministrativo.

Questa azione riguarda la sicurezza di Joomla. Da una parte, non è bisognio di farlo subito dopo l'installazione, ma d'altra parte, non farlo subito, abbiamo una probabilità molto alta direi al 90% che non lo farete nemmeno dopo, sottoponendo il sito al pericolo. Per ulteriori informazioni sulla selezione di una password, e il cambiamento di indirizzo di ingresso al pannello di amministrazione, scriverò un articolo a parte.

PS: Sì, so d'autenticazione doppia offerta dalla stessa Joomla. Ma non mi piace. Troppo complicata. Pertanto non ve la consiglio.

Passo 11. Installare una estensione per la mappa del sito come  OSmap.

Sitemap diventata una cosa normale nella costruzione di un sito web. Esso consente ai motori di ricerca di vedere tutte le pagine presenti sul tuo sito. Inoltre, è possibile visualizzare una mappa del sito ai visitatori e rendere la navigazione più facili.

Una buona e gratuita soluzione in questo caso è l’estensione OSmap.

Configurare questa estensione è abbastanza facile. E come risultato si ottiene una mappa del sito in un formato per i motori di ricerca in forma di HTML-pagina, che può diventare anche una voce di menu e mostrata ai visitatori.

Un'opzione interessante potrebbe essere quella di utilizarla per sbarazzarsi di duplicati di pagine, combinando la mappa del sito e le impostazioni corrette del file robots.txt. Raccontate nella ultima 12 azione.

Fase 12. Configura il file robots.txt di Joomla

Un file robots.txt si trova nella cartella del sito ed indica ai motori di ricerca quali parti del sito possono essere indicizzati e quali no. Questo file può essere configurato in varie modi. Tutto dipende dal progetto e requisiti specifici.

Una variante interessante è la combinazione dei file robots.txt e sitemaps di Xmap con lo scopo di sbarazzarsi assolutamente di tutti i duplicati del sito Joomla. L’idea è questa:

   Chiudere l'intero sito, tranne osmap estensione per la indicizzazione da parte dei motori di ricerca.

   Creare una mappa del sito, che conterrà tutte le pagine necessarie del sito.

   Trasmettere  la mappa del sito ai motori di ricerca.

Il risultato è che i motori di ricerca memorizzano solo le pagine che vi troveranno . In questo caso, non si dovrà piu preoccuparsi che nell'indice appariranno diverse duplicati di pagine.

I passaggi di cui sopra vi aiuteràno a sbarazzarsi di alcuni dei problemi che possono sorgere nel processo di creazione di un sito Joomla. Ve li consiglio di fare subito. È anche possibile creare il proprio esemplare di Joomla e non ripetere gli stessi azione ogni volta, ma devo ricordare che si dovrà aggiornare alle nuove versioni di Joomla e dellle estensioni.

E se invece ogni volta instali la stessa versione di Jommla per qualche nuovo progetto sallora  dovrai fare gli stesi 12 azioni ogni volta  o installare la propria versione gia coretta - ognuno decide per se stessi. Voglio solo dire, non scaricate le versioni di Joomla ottimizzati da qualcuno che non conoscete . Ci potete trovare di tutto : virus, link nascosti, gli errori. CMS Joomla deve essere presa solo dal sito ufficiale Joomla.org.

PS: Tutte le estensioni descritte in questo articolo possono essere installati cosi come abbiamo fatto con JCE cio è attraverso Extension Manager, passando da “Installare da web”.

 
 
 
Letto 1217 volte

corso CSS pratica

Impara HTML e CSS da zero al risulto!

Da piccolo hai imparato leggere leggendo libri. E con aiuto del nostro corso imparerai CSS e HTML costruendo un sito web da un templat in PSD .

Scopri il corso